Prodotti

Struttura del tronco
Come è fatto il fusto dell'albero

Tavolobello Srl

Il tronco è una struttura complessa e vitale, da cui dipendono la sopravvivenza e lo sviluppo dell’albero.
È formato da diversi strati di tessuti vegetali, che hanno funzioni diverse e che cambiano nel tempo.

Vediamo quali sono questi strati che compongono la struttura del tronco e come sono fatti.

tronco sezione


La corteccia
È lo strato più esterno del tronco ed ha il compito di proteggerlo dai parassiti, dalle ferite e dagli agenti atmosferici.
La corteccia può essere liscia o ruvida, spessa o sottile, a seconda della specie di albero. Ad esempio: la corteccia del platano si sfalda in placche, quella del sughero è molto spessa e isolante, e quella della betulla è bianca e sottile.

Il libro
Si tratta di uno strato sottile che si trova sotto la corteccia. È formato da fibre flessibili, che permettono il passaggio della linfa elaborata dalle foglie verso il basso – la linfa elaborata è il prodotto della fotosintesi clorofilliana, ed è ricca di zuccheri e sostanze organiche che nutrono l'albero.

Il cambio
Il cambio è costituito dallo strato di cellule in via di formazione che si trova tra il libro e il legno ed è responsabile della crescita in diametro del tronco. Ogni anno, il cambio produce nuove cellule verso l'esterno, che formano il libro, e verso l'interno, che formano il legno.

Il legno
È lo strato più spesso del tronco, quello che dà solidità e resistenza all'albero. Il legno si divide in due parti, l'alburno e il durame:

• l'alburno è la parte più esterna e più chiara del legno: è formato da cellule vive e morte, che trasportano la linfa grezza dalle radici alle foglie – la linfa grezza è l'acqua con i sali minerali assorbiti dal terreno;
• il durame è la parte più interna e più scura del legno; è formato da sole cellule morte, che non trasportano più linfa, ma sono consolidate da sostanze come la lignina. Il durame ha una funzione di sostegno meccanico.

Il midollo
È il cilindro centrale del tronco, formato da cellule a consistenza spugnosa. Il midollo ha una funzione di riserva di sostanze nutritive per l'albero.


Gli anelli di accrescimento
Tutti sappiamo che osservando la sezione di un tronco si possono vedere degli anelli concentrici, che ci danno informazioni riguardo all’età dell’albero. Più tecnicamente, questi anelli sono definiti “di accrescimento” e rappresentano la crescita annuale della pianta.
Ogni anello è formato da due parti: una più chiara e meno compatta, che corrisponde alla crescita primaverile, e una più scura e più dura, che corrisponde alla crescita autunnale.
Contando gli anelli si può determinare l'età dell'albero.

Vuoi un preventivo o informazioni ?

Siamo a tua disposizione per ogni chiarimento o supporto, puoi chiamarci telefonicamente o contattarci tramite whatsapp cliccando i bottoni

+393715295764 WhatsApp

oppure inviarci la tua richiesta compilando il modulo con i tuoi dati

Riempi il modulo per inviarci una mail